vai al contenuto della pagina vai al menu di navigazione
 

Note sulle misure compensative e dispensative per studenti con dsa

Il Servizio Studenti con Dislessia suggerisce le misure che si possono adottare per mettere in condizione di parità gli studenti con disturbi specifici dell'apprendimento.

Cosa sono i DSA - Disturbi Specifici dell'Apprendimento

I DSA (Disturbi Specifici dell’Apprendimento) sono disturbi specifici che riguardano la velocità e l'accuratezza dei processi di automatizzazione che sono coinvolti nella lettura e nella scrittura di parole e numeri.
Non hanno a che fare con l'abilità di ragionamento e di elaborazione dei concetti. Tale inefficienza non è di per sé una barriera alle attività intellettuali: significa che lo studente dislessico necessita di apprendere in modo differente e necessita di imparare strategie efficienti per sostenere il processo di apprendimento.

I DSA sono un disturbo che dura tutto l'arco di vita con eventuali compensazioni; esse possono verificarsi in parte grazie a interventi riabilitativi precoci ed in parte in maniera "naturale" nella fase di crescita fino ad una stabilizzazione in età adulta. Per questo la diagnosi che lo studente presenta per dimostrare il proprio DSA deve essere recente (non più vecchia di tre anni se rilasciata quando la persona era ancora minorenne).

In questo quadro generale è importante ricordare che lo studente universitario con DSA non ha diritto a "sconti" sui contenuti – che è tenuto a conoscere in modo completo come tutti gli altri studenti universitari – ma ha invece diritto ad avere un’organizzazione dello studio e delle prove di profitto tale da metterlo in condizioni di poter dimostrare al meglio le competenze acquisite.

I DSA si manifestano in maniera anche molto diversificata a seconda delle caratteristiche del disturbo ma anche della persona e della sua esperienza di vita. E’ difficile quindi specificare misure standardizzate che si possano mettere in atto in maniera univoca per qualsiasi studente.

Si indicano qui una serie di misure che generalmente è utile attuare in presenza di studenti con DSA, tenendo presente però che alcune situazioni particolari potrebbero richiedere adattamenti diversi. Il Servizio Studenti Dislessici dell’Università di Bologna è disponibile a collaborare per trovare le soluzioni più adatte.

Il Servizio Studenti Dislessici richiede agli studenti, al momento della prima conoscenza, una copia della diagnosi di DSA che conserva insieme agli altri dati personali e sensibili degli studenti seguiti. Oltre ad essere non più vecchia di tre anni, la diagnosi deve anche essere rilasciata da un servizio pubblico o specialista e struttura privata convenzionati o essere accompagnata da una dichiarazione di conformità da parte del Servizio Sanitario Nazionale.

Strumenti compensativi e misure dispensative

Tra gli strumenti compensativi e le misure dispensative il Servizio Studenti Dislessici suggerisce:

Per le prove di ammissione e di verifica delle conoscenze:

Come indicato nel DM 12 luglio 2011, "sono previsti tempi aggiuntivi, ritenuti congrui in relazione alla tipologia di prova e comunque non superiori al 30% in più rispetto a quelli stabiliti per la generalità degli studenti, assicurando altresì l’uso degli strumenti compensativi necessari in relazione al tipo di DSA."

Fra gli strumenti compensativi, da valutare per ogni singolo caso, indichiamo: possibilità di usare il computer con software di sintesi vocale, la calcolatrice, la possibilità di avere un tutor lettore e altri strumenti per il calcolo e il supporto alla memoria. E' la commissione a valutare quali strumenti siano adatti a seconda del tipo di prova e della diagnosi dello studente.

Per gli esami di profitto:

• Usare un computer con programmi di video-scrittura con correttore ortografico e sintesi vocale.
•Avere a disposizione tabella delle misure, tabella delle formule geometriche, linea del tempo.
• Avere a disposizione mappe concettuali come organizzatori della memoria (molto sintetiche e solo per parole chiave)
• Usare la calcolatrice.
• Avere la possibilità di trasformare esame scritto in orale o viceversa.
• Avere la possibilità di dividere la prova in più parziali.
• Avere tempo maggiore per rispondere in sede d'esame orale (una delle difficoltà è infatti il recupero rapido delle informazioni studiate)
• Avere tempi più lunghi o riduzione del compito per prove scritte.
• Evitare esami scritti a scelta multipla o eventualmente trasformarli in esami scritti a scelta doppia (vero/falso), se non è possibile trasformarli in orali.
• Avere dispensa dalla lettura ad alta voce, dalla scrittura veloce sotto dettatura, dall’uso del vocabolario cartaceo (sostituibile con vocabolario digitale).
• Valutare le prove scritte e orali con modalità che tengano conto del contenuto e non della forma.
• Avere la dispensa, ove necessario, dallo studio della lingua straniera in forma scritta (in particolare lo studio delle lingue straniere "non trasparenti", dove cioè sia bassa la corrispondenza fra grafemi e fonemi, come inglese e francese, rappresenta un serio ostacolo per le persone con DSA).

Per l'idoneità linguistica al CLA (Centro Linguistico di Ateneo

• Tempo aggiuntivo per ogni parte della prova
• Possibilità di riascoltare più di due volte la traccia audio nella parte di comprensione orale
• Tutor lettore per leggere la parte di comprensione scritta
• Possibilità di sostenere la prova con supporto cartaceo

Per la frequenza alle lezioni/seminari/laboratori:

• Registrare le lezioni con registratore digitale.
• Prendere appunti con computer.
• Avere accesso il giorno prima (o – se non è possibile – nei giorni immediatamente successivi) alle slide e ai materiali usati a lezione.
• Dispensa dalla lettura ad alta voce e scrittura veloce sotto dettatura.

Per lo studio individuale:

• Avere i testi di studio in formato digitale (pdf, doc, txt) per poterli ascoltare con i programmi di sintesi vocale.
• Avere l’assegnazione di un tutor per il metodo di studio (tramite Servizio Studenti Dislessici o tramite le Scuole).
• Dispensa, ove necessario, dallo studio della lingua straniera in forma scritta.

Per la frequenza delle biblioteche e postazioni informatiche:

• Avere a disposizione testi d’esame e di studio in formato digitale fornito dalle biblioteche.
• Avere a disposizione software specifici per la lettura di testi digitali (esistono sia software proprietari che software open source).

Il Servizio Studenti con DSA è sempre disponibile per chiarimenti o per individuare le modalità più adatte da attuare nelle singole situazioni.

Contatti

Servizio Studenti con DSA

Università di Bologna

Via Ranzani 14

40127 - Bologna - Italia

tel: +39 051 2095943

fax: +39 051 2086164

Orari di apertura
lun-giov 9.00-13.00 14.00-16.30; ven 9.00-13.00 14.00-15.30